14
set
Pidocchi della Testa: la guida completa per eliminarli

Pidocchi della Testa: la guida completa per eliminarli

Dott.ssa Ludovica 18730

1.     Cosa sono i pidocchi 

I pidocchi, noti scientificamente come Phthiraptera, sono insetti ectoparassiti che fanno parte dell'ordine dei Phthiraptera. Questi insetti sono altamente specializzati per la vita su mammiferi e uccelli, e la loro morfologia riflette questa adattazione.

I pidocchi sono caratterizzati da corpi piccoli, appiattiti lateralmente, che facilitano il loro movimento tra i peli o le piume dell'ospite. Sono sprovvisti di ali, poiché non hanno bisogno di volare, e le loro zampe anteriori sono dotate di artigli adatti per l'aggrapparsi ai peli o alle piume dell'ospite.

La tassonomia dei pidocchi è complessa, con numerose famiglie e specie diverse che si sono adattate a ospitare una vasta gamma di animali. Sono suddivisi principalmente in due sottordini: Anoplura, che comprende i pidocchi masticatori, e Mallophaga, che comprende i pidocchi succhiasangue. Quest'ultima categoria è quella che spesso infesta gli esseri umani, in particolare i pidocchi della testa (Pediculus humanus capitis) e i pidocchi del corpo (Pediculus humanus corporis). Di seguito vi mostriamo alcune immagini del ciclo biologico del pidocchio:

Figura 1. Immagine degli stati larvali del pidocchio
ciclo biologico del pidocchio

2.     Pidocchi della cute

I pidocchi della testa, o Pediculosi capitis, sono piccoli parassiti che vivono esclusivamente sul cuoio capelluto umano. In particolare, sono molto diffusi nei bambini in età scolare, per cui il picco massimo di diffusione generalmente si ha con il ritorno a scuola. Questi fastidiosi insetti sono noti per causare prurito intenso e conseguente arrossamento della cute.

Continua a leggere, in questo articolo, esamineremo più da vicino cosa sono i pidocchi della testa, come vivono e come prevenirne l'infestazione.

Figura 2. immagine dei pidocchi
pidocchio adulto

I pidocchi della testa sono insetti ematofagi, il che significa che si nutrono di sangue umano. Sono estremamente piccoli, con una lunghezza media di meno di 2 millimetri, e di solito hanno un colore che varia dal grigio al marrone. Questi insetti hanno sei zampe artigliate che utilizzano per afferrare i capelli umani.

Figura 3. Immagine delle zampe dei pidocchi dove si notano chiaramente gli uncini nella zona terminale, che sono utili all’insetto per agganciarsi ai capelli e alla cute.
zampe del pidocchio

I pidocchi della testa trascorrono l'intera loro vita sui capelli umani e depongono le loro uova, chiamate lendini, vicino alle radici dei capelli, in particolare le uova vengono deposte dietro alla nuca e vicino alle orecchie. Le lendini sono piccole, ovali e di colore bianco o giallastro. Si attaccano saldamente al capello e possono sembrare simili alla forfora, ma a differenza delle comuni desquamazioni cutanee, non si staccano facilmente. Un pidocchio della cute, noto scientificamente come "Pediculus humanus corporis", può deporre da 1 a 5 uova al giorno. La vita di un pidocchio è possibile solo su un ospite, (organismo parassita[1] in questo caso umano) e può durare fino a 30-40 giorni.

La capacità delle femmine dei pidocchi della cute di deporre uova è parte del loro ciclo riproduttivo e contribuisce alla perpetuazione dell'infestazione. Questo processo rende il controllo dei pidocchi della cute una sfida, poiché le uova possono dare origine a nuovi pidocchi che continuano l'infestazione. Pertanto, è importante trattare tempestivamente un'infestazione da pidocchi della cute per interrompere il ciclo riproduttivo e prevenirne la diffusione.

Figura 4. Immagine delle uova dei pidocchi
pidocchi-uova-lendini-foto

3.     Come avviene la trasmissione dei pidocchi?

La diffusione dei pidocchi della testa avviene principalmente attraverso il contatto diretto tra le teste delle persone infestate. Questo tipo di contatto ravvicinato è particolarmente comune tra i bambini nelle scuole, dove possono condividere pettini, spazzole, cappelli e sciarpe. Se uno studente ha pidocchi, c'è un rischio significativo di trasmissione agli altri compagni di classe.

I pidocchi non si formano mai da soli, ma devono seguire il ciclo biologico, che li obbliga in quanto parassiti a “cercare” sempre un organismo ospite per la diffusione della specie.

4.     Sintomi e trattamento dei pidocchi

I sintomi comuni dell'infestazione da pidocchi della testa includono prurito intenso al cuoio capelluto e la sensazione di movimento tra i capelli. Per trattare l'infestazione, esistono diverse opzioni:

  • Shampoo e Lozioni Anti-pidocchi: Gli shampoo specifici per pidocchi sono disponibili in farmacia e possono uccidere i pidocchi e le lendini. È importante seguire attentamente le istruzioni sull'etichetta. Scopri la nostra sezione dedicata agli shampoo e alle lozioni anti-pidocchi: Antiparassitari Farmacie Vigorito
  • Farmaci Prescritti: In caso di infestazioni gravi o resistenti, un medico può prescrivere farmaci più potenti, come la ivermectina[2].
  • Rimedi Naturali: Alcuni rimedi a base di oli essenziali possono essere utilizzati come alternative naturali. Tuttavia, la loro efficacia può variare. Alcuni esempi sono l’olio di Neem di cui parleremo più avanti.

5.     Rimedi Naturali per i pidocchi – l’olio di Neem

Svariati sono i motivi che possono spingerci ad utilizzare un rimedio naturale contro i pidocchi come, ad esempio, la volontà di non utilizzare agenti altamente chimici sulla cute dei nostri figli, di certo la biodegradabilità del prodotto, che spesso rispetta l’ambiente e ne tiene cura, un costo decisamente inferiore del trattamento, o un’esperienza passata positiva. Tra i rimedi della nonna per i pidocchi troviamo gli oli essenziali disinfettanti al Tea tree, la lavanda e l’eucalipto, l’aceto che aiuta a sciogliere le lendini, l’olio di cocco o quello di oliva che possono soffocare il pidocchio, la camomilla come agente lenitivo del prurito causato dai pidocchi.  

Tenendo conto di questo e dell’efficacia, i farmacisti di Farmacie Vigorito consigliano un approccio naturale, una soluzione non invasiva né per l’uomo né per l’ambiente: l’olio di Neem.

5.2  Perché l'Olio di Neem è efficace contro i Pidocchi?

L'olio di Neem è noto per le sue proprietà insetticide, grazie al suo ingrediente attivo, l'Azadiractina. Questa sostanza agisce interferendo con il ciclo di vita dei pidocchi, uccidendoli o impedendone la riproduzione.

5.3  Come utilizzare l’Olio di Neem per eliminare i pidocchi?

  • Diluizione: Mescola l'olio di Neem con un olio vettore come l'olio di cocco o l'olio d'oliva. Questo passo essenziale rende l'olio di Neem sicuro da applicare sulla pelle e sui capelli.
  • Applicazione: Con delicatezza, applica la miscela di olio di Neem sui capelli e sul cuoio capelluto, assicurandoti di coprire tutte le zone infestate.
  • Tempo di Posa: Lascia agire l'olio di Neem per almeno 30 minuti o seguendo le indicazioni specifiche del prodotto.
  • Lavaggio: Dopo il tempo di posa, lava accuratamente i capelli con uno shampoo anti-pidocchi o uno shampoo normale, assicurandoti di rimuovere completamente l'olio.
  • Pettine per Lendini: Utilizza un pettine a denti stretti per rimuovere le lendini e i pidocchi morti dai capelli.
  • Ripetizione: Ripeti il trattamento dopo alcuni giorni per garantire che eventuali pidocchi sopravvissuti o appena schiusi vengano eliminati.

L’olio di Neem è un rimedio efficace per la pediculosi, ma consigliamo sempre di sentire il parere del medico per l’utilizzo sui bambini e sugli adulti per evitare reazioni allergiche o irritazioni. Scegli l'olio di Neem biologico disponibile su Farmacie Vigorito e inizia a sconfiggere i pidocchi in modo naturale e efficace!

6.     Come prevenire la diffusione dei pidocchi?

Prevenire l'infestazione da pidocchi della testa è fondamentale, soprattutto per i genitori di bambini in età scolare. Ecco alcune precauzioni:

  • Igiene Personale: Insegna ai bambini a mantenere una buona igiene personale, compreso il lavaggio regolare dei capelli.
  • Evitare il Contatto Diretto: Evita il contatto diretto con persone infestate e oggetti personali come pettini e cappelli.
  • Esami Regolari: Controlla regolarmente il cuoio capelluto dei bambini per individuare tempestivamente i pidocchi.
  • Trattamento Tempestivo: Se si verifica un'infestazione, trattala prontamente per prevenire la diffusione.

I pidocchi della testa possono essere fastidiosi, ma con la giusta conoscenza e azione tempestiva, è possibile sconfiggerli e prevenirne la ricomparsa. Assicurati di essere consapevole dei sintomi e di adottare le misure necessarie per mantenere il tuo cuoio capelluto e quello dei tuoi cari liberi da queste fastidiose creature.

Chiedi sempre consiglio al farmacista o al medico prima di applicare sulla cute i prodotti per i pidocchi.

 

 

[1] Un animale parassita è un organismo che si nutre e si sviluppa all'interno o sulla superficie di un altro organismo, noto come ospite, causandogli spesso danni o disagi. Il parassita dipende dall'ospite per la sua sopravvivenza e può causare malattie o sottrarre risorse vitali all'ospite.

[2] L'Ivermectina è un farmaco antielmintico. Uccide o promuove l'espulsione di vermi parassiti intestinali. In caso di strongiloidosi uccide il parassita, mentre in caso di oncocercosi uccide solo i vermi in fase di sviluppo, ma non quelli adulti. (cit. Humanitas Research Hospital)